Pali alti

Secondo Berndsen, il terzo esperimento si concentrerà ora sulle infrastrutture dei mercati finanziari.

La definizione di FMI è stata esposta in un rapporto della Banca dei regolamenti internazionali nel 2012: “un sistema multilaterale di istituzioni partecipanti, compreso il capo del sistema, per registrare la compensazione, il regolamento o i pagamenti, i titoli, i derivati o altre operazioni finanziarie”.

Preparativi per il grande Bitcoin code

Nel suo discorso, Berndsen ha presentato i risultati dei primi due Bitcoin code esperimenti. L’FMI è elencato come uno dei tre elementi chiave che la sua banca si propone di raggiungere come “obiettivo globale di stabilità finanziaria“.

Tuttavia, quest’anno si è rivelato un punto di svolta nella storia delle FMI. Essi sono sempre più oggetto di attacchi internazionali complessi.

A marzo, Bloomberg ha riferito di attacchi hacker legati al governo iraniano. Quattro dozzine di istituzioni finanziarie statunitensi, tra cui la Borsa di New York e il Nasdaq, sarebbero state attaccate da loro.

Un mese dopo, l’esperto di sicurezza Eugene Kaspersky ha preso la parola e ha previsto una minaccia crescente per i mercati finanziari. In precedenza, la Banca centrale del Bangladesh è stata attaccata da hacker che, secondo un altro rapporto di Bloomberg, hanno cambiato il tasso di cambio del rublo russo.

All’inizio del mese, le minacce contro i FMI si sono diffuse così rapidamente che Benoit Coeure, CEO della BRI, ha pubblicato la “Guidance on cyber resilience for financial market infrastructures”.

Nel rapporto scritto da Coeure:

“Le FMI, nell’ambito di questa politica, dovrebbero adottare immediatamente, in consultazione con le parti interessate, le misure necessarie per migliorare la resilienza informatica. Le FMI dovrebbero inoltre aver sviluppato piani concreti per migliorare le loro capacità entro 12 mesi dalla pubblicazione di questa politica”.

La banca centrale olandese sta assumendo sempre più una posizione di leadership insieme alle altre banche centrali. Cita le applicazioni a catena di blocco come possibile soluzione a problemi diffusi, comprese le infrastrutture dei mercati finanziari.

Oltre agli esperimenti di Bitcoin Blockchain alla conferenza olandese Blockchain Conference del mese scorso, la Banca ha annunciato l’intenzione di aprire un Campus Blockchain all’inizio di settembre di quest’anno.

Berndsen ha detto che ci vorranno anni per realizzare il pieno potenziale della catena a blocchi. La sua banca dovrebbe aiutare ad accelerare la curva di apprendimento.

In preparazione degli esperimenti con il FMI, Berndsen CoinDesk ha spiegato che De Nederlandsche Bank è attualmente in contatto anche con altre istituzioni del mondo industriale e bancario. Qui si trovano possibili partner che vogliono partecipare all’esperimento.

Berndsen ha detto:

“Pensiamo che il prossimo prototipo abbia bisogno di più codice, più idee, più persone.